Il Porto

Scritto il 04.04.2011

La nuova infrastruttura turistico-portuale, progettata dallo studio Mallandrino do Palermo, che avrà le caratteristiche di porto Hub, occuperà una superficie complessiva di circa 250.000 mq, dei quali 50.000 per la realizzazione di piazzali, ed avrà uno sviluppo degli accosti di circa 3 Km.

Le dighe di sopraflutto e di sottoflutto, dello sviluppo rispettivamente di circa 800 e 400 ml, garantiranno una adeguata protezione degli specchi liquidi interni, la creazione di un facile accesso ai natanti, un numero di posti barca superiore alle 1000 unità, suddivisi in base alle diverse classi dimensionali, nonchè la realizzazione di ormeggi e servizi unici.

Nelle superfici dei piazzali saranno realizzate tutte le infrastrutture dedicate ai servizi nautici:ristorante, club nautico, scuola nautica, bastione panoramico, shopping center, edicola, infermeria, servizi igienici e docce, servizi per disabili, torre di controllo, uffici, autorità,governative marittime, servizi di bankeraggio, officina, alaggio, rimessaggio, varo e altri servizi di supporto agli utenti.

Sui e sulle banchine saranno posizionati,per tutti i posti barca, appositi erogatori di servizi per il soddisfacimento della nautica da diporto (acqua, luce, TV satellitare, telefono, collegamento a internet, etc...)

Al fine di non gravare il centro abitato della gestione derivante dall'accentramento dei veicoli privati dei fruitori del porto, il progetto prevede la realizzazione, in una apposita area limitrofa, di un parcheggio-giardino della capacità di più di 500 posti auto.

La sabbia escavata per assicurare una profondità minima di 5 ml su tutto il bacino portuale, sarà utilizzata per incrementare le superfici fruibili delle spiagge adiacenti al porto.

Il nuovo porto turistico sarà realizzato in un'area ad elevata densità turistica con accesso alle principali vie di comunicazione stradali, aeree(Marina di Ragusa dista circa 100 km dall'aeroporto di Catania e poco più di 20 km dal costruendo aeroporto di Comiso) e marittime: l'area costituisce, infatti, uno dei principali punti di approdo per le imbarcazioni turistiche provenienti dalla vicina isola di Malta e gode di una privilegiata posizione baricentrica nel Mediterraneo.

Il direttore responsabile della struttura è il Sig. F. Agnello